Voce poetica fra le più libere, sensibili, intelligenti e autentiche non solo della letteratura spagnola, ma di tutto il Novecento: questo fu, in estrema sintesi, Federico Garcia Lorca. La sua figura artistica rivive attraverso l'omaggio degli allievi del III anno in scena con alcune delle sue poesie più celebri per ripercorrere le atmosfere e sentire le emozioni che lui stesso ha provato e sentito nello scrivere le opere che ci ha lasciato.

Coreografie: Valeria Sgarbi
In scena: Federica Bedeschi, Maria Bettella, Davide Cavaioli, Marco Cavedoni, Anna Cesaro, Cecilia Colavito, Laura Colavito, Damiana Guerra, Stefania Lauria, Francesco MArti, Salvatore Molinaro, Valeria Sgarbi, Laura Spaggiari, Giovanni Tosi.